giovedì 16 agosto 2018

Storia

Premio Nazionale Il Fiore

La storia di Chiesina Uzzanese ci ricorda come questa terra sia stata sottratta al dominio delle acque e come, nel tempo, sia andata incontro a grandi trasformazioni fino a diventare quello che oggi possiamo vedere: una campagna fertile, produttiva che ogni estate offre uno spettacolo luminoso, pieno di colore e soprattutto dei colori dei fiori.

La poesia è arte straordinaria, perfetto connubio fra forma ed emozione, fra schemi chiusi e gioco linguistico, fra immagini terrene e raffinato lirismo. Un arte capace di stupire per il perfetto compimento di un verso o per l'emozione che scava nel vissuto del lettore. Questo duplice legame fra rigidità delle forme ed esperienza personale ne fanno una delle forme di espressione più sublime dell'intelletto umano.

Forse furono proprio questi presupposti, questi pensieri che suggerirono nell’estate del 1979 al Comune di Chiesina Uzzanese e all’Ente Provinciale del Turismo di Pistoia in collaborazione con Silvio Gigli della RAI di Firenze l’ideazione del Premio Nazionale di Poesia “Il Fiore”.

Il “fiore”, che nella lirica è bellezza, per Chiesina è il dono di una terra dolce e feconda che diventa vita e impulso per la sua economia. Il “fiore” si offre quindi come espressione dei pensieri che affollano la mente, si fa metafora di una situazione esistenziale, ricordandoci che la sua bellezza può durare a lungo solo nella memoria e nei versi della pagina scritta. Il tema del premio non poteva essere che “il fiore in ogni sua espressione”.

Da anni il Premio Nazionale di Poesia “Il Fiore” cerca di premiare alcuni tra coloro che più brillano nel panorama poetico italiano, ogni anno nel solco della tradizione, ogni anno all'insegna della innovazione, mutuando l'ossimoro proprio dell'arte poetica. Giunto nel 2008, alla 26ª edizione, si rinnova ancora l'amore tra la nostra piccola realtà fatta di fatica nei campi e i fiori che sbocciano dall'inchiostro dei poeti.

L’iniziativa ha avuto successo fin dalle prime edizioni collocandosi tra i più prestigiosi premi letterari della penisola. Hanno trovato ospitalità in questa nostra piccola realtà la strabiliante sensibilità di Mario Luzi, lo struggente subbuglio interiore di Dario Bellezza, le meravigliose immagini di Mario Tobino e la verve poetica di un anziano Aldo Fabrizi.

Se è vero che molte sono le muse, ma una sola è l'Arte, per renderle omaggio si è affiancato al Premio un ulteriore riconoscimento che andasse a premiare l'eccellenza artistica in tutti i campi: la Stella d'argento (diventata poi Fiore d'argento).

Dal 2008 è stato istituito un nuovo significativo premio, un premio in denaro da assegnare a un libro di poesia edito negli ultimi due anni.



Storia del Premio

Il Premio Nazionale di Poesia “Il Fiore” nasce nell'estate del 1979 su idea del Comune di Chiesina Uzzanese, dell’Ente Provinciale del Turismo di Pistoia e di Silvio Gigli della Sede Regionale RAI di Firenze. L’evento si tenne in occasione dei tradizionali festeggiamenti in onore della Madonna della Neve, patrona del paese, che ogni anno animano la settimana che precede il 5 di Agosto, ed era il corollario culturale alla grande manifestazione del “Corso dei Fiori” dove grandi carri allegorici, completamente costruiti con i garofani, percorrevano le strade cittadine seguiti da bande musicali e majorette. 

 

Il territorio di Chiesina Uzzanese vede una terra sottratta al dominio delle acque che oggi è una campagna fertile piena di fiori colorati, che sono momento di apprezzamento e di riflessione; perciò il “fiore”, che nella lirica è bellezza, per Chiesina è il dono di una terra feconda che diventa vita ed impulso per la sua economia. Qui il fiore si offre anche come espressione dei pensieri che affollano la mente e metafora di una situazione esistenziale, dove la sua bellezza può durare a lungo solo nella memoria e nei versi della pagina scritta.

 

L’iniziativa, che per Chiesina è rappresentazione nello stesso tempo del momento produttivo e di quello culturale e turistico, ha avuto grande successo fin dalle prime edizioni collocandosi tra i più prestigiosi premi letterari della penisola, dove il tema del Premio è dunque “Il Fiore in ogni sua espressione”

Sempre su iniziativa dell'Amministrazione Comunale il Premio cambia faccia nel 2016, cresce, e assume un valore di espressione più ampio. Infatti al Concorso Nazionale di Poesia vengono affiancati altri due concorsi di poesia Junior e Studenti aventi sempre lo stesso tema “Il Fiore in ogni sua espressione”e riservati alle scuole. Per realizzare questo progetto e coordinarne tutte le attività, viene creata anche una “Segreteria del Premio” che è composta da: un delegato dell'Amministrazione, un Funzionario Comunale e un Direttore Artistico esterno, questo team segue tutto lo svolgimento dell'intero evento ricercando via via collaboratori e supporter per competenze e disponibilità.

In occasione di questo grande rinnovamento, non solo viene creata una nuova grafica con un nuovo logo ad opera di Micol Buti, ma cambia anche il nome della manifestazione diventando “Premio Nazionale Il Fiore”, evento che raccoglie al suo interno tutti i concorsi: Premio Nazionale di Poesia, Premio di Poesia Studenti e Premio di Poesia Junior. 

 

Il concorso ha visto grandi nomi della letteratura e cultura italiana salire sul palco della piazza centrale di Chiesina, sia da vincitori che da premiati alla carriera, ma prestigiosi sono stati anche i giurati che negli anni si sono avvicendati con il difficile compito di esaminare e selezionare le poesie. 

L'Albo d'Oro del Premio di Poesia vede grandi nomi della cultura italiana: Aldo Fabrizi, Dario Bellezza, Mario Tobino, Mario Luzi, Roberto Gervaso, Arnoldo Foà, Maria Luisa Spaziani, Romano Battaglia, sono solo alcuni dei grandi protagonisti di questa manifestazione.

 

Di particolare pregio è la Giuria che in ogni edizione ha visto un altissimo livello qualitativo e sempre con respiro nazionale, per garantire ai partecipanti al Premio una selezione curata e competente. Negli anni si sono succeduti Luciano Luisi, Silvio Gigli, Elio Filippo Accrocca, Giorgio Saviane, Dante Maffia, Gabriella Sica, Sergio Iagulli e Fabio Simonelli; Individuando sempre l'opera migliore dell'edizione che anche a distanza di tempo è piacevole rileggere. 

Nella 32ª edizione la Giuria è composta da Stenio Solinas. Giuseppe Bonura, Martino Baldi, Elisabetta De Troja e Fabio Simonelli in qualità di presidente.

 

 

Il Fiore d'Argento

Tutto il Concorso culmina della Serata di Gala che si tiene alla fine di luglio nella piazza principale di Chiesina Uzzanese, in cui la giuria consegna ai vincitori premi e riconoscimenti artistici, e in tale occasione, come momento importante vi è il conferimento del “Fiore d'Argento per Eccellenza Artistica”nella poesia e nello spettacolo. L'iniziativa ha visto negli anni la partecipazione di numerose personalità: da Ugo Pagliai a Paolo Panelli, da Nando Gazzolo a Piero de Bernardi, da Vittorio Caprioli a Giorgio Ariani. Dal 2016 tale riconoscimento viene assegnato anche agli imprenditori che si sono distinti per importanti collaborazioni di interesse culturale.

 

 

Premio di Poesia Junior

Dal 2009 è nata con grande successo la sezione Premio di Poesia Junior, riservato alle scuole di primo grado di Chiesina Uzzanese. Ogni edizione ha visto la partecipazione di moltissimi bambini del paese, che con incredibile entusiasmo e vena poetica, si sono cimentati con rime e versi avendo sempre come punto di riferimento “Il Fiore”. Questo particolare aspetto del Premio ha riscosso molto successo anche nel corpo insegnate che segue e coordina tutto lo svolgersi del concorso.

Il Premio di Poesia Junior è rivolto a tutto l'Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani, che raccoglie le scuole primarie e secondarie di Chiesina Uzzanese e Ponte Buggianese; in questo modo moltissimi giovani della zona possono confrontarsi con la poesia e partecipare all'iniziativa.

 

Patrocini

Il Premio Nazionale il Fiorededica particolare importanza al capito patrocini, infatti ha richiesto il patrocinio di: Regione Toscana, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dei Beni Culturali, Ministero della Pubblica Istruzione e Cultura e l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica; l'ottenimento di questi importanti riconoscimenti permetterà al premio di avere, in considerazione degli anni, dell'opera culturale svolta e delle personalità ricevute, la giusta considerazione nel panorama dei premi dedicati alla cultura.

 

Altro importante Patrocino è quello che è richiesto all'Accademia Collegio dei Nobili, un'Istituzione Storico Culturale fondata nel 1689, libera ed indipendente, non a fini di lucro, promossa da un gruppo di autentici aristocratici e cavalieri, con il sostegno e la collaborazione di alcuni docenti universitari ed esponenti del mondo della cultura, della impresa e della politica italiana. Organizza iniziative culturali e benefiche, mettendo a disposizione di coloro che lo desiderino variegate competenze (specialmente genealogiche e araldiche); l'Istituzione ritiene che la più genuina nobiltà sia quella del pensiero e dell’azione, al servizio della propria comunità e del proprio territorio: esempio, oltre che di cultura, buon gusto e buone maniere, soprattutto di assoluta lealtà, profondo senso di giustizia, del dovere e del sacrificio, di coraggio e patriottismo.

 

Sviluppi Internazionali

In Occasione della 29ªedizione del “Premio Nazionale di Poesia Il Fiore” è stata aperta con grande successo una porta sulla poesia internazionale, ospitando a Chiesina Uzzanese la poetessa siriana Maram Al Masri, che ha portato con grande entusiasmo la sua lirica all'attenzione del pubblico italiano riscuotendo un successo notevole. Maram Al Masri ha ricevuto il Fiore d'Argento per l'Eccellenza Poeticasottolineando l'universalità del linguaggio della poesia e il fondamentale scambio culturale che l'evento ha caratterizzato.

Il Nuovo Premio Nazionale il Fiore, intende coltivare questo aspetto, non solo attraverso la partecipazione di un ospite di livello internazionale ma anche in prospettiva di un vero concorso di affermati poeti che si cimenteranno con la tematica del fiore.



Per ulteriori informazioni: Segreteria del Premio presso il Comune di Chiesina Uzzanese - Ufficio URP, Via Garibaldi 8, 51013 Chiesina Uzzanese (PT)
Tel. 0572/418032 Fax. 0572/418033 - Aperta dal Lunedi al Venerdi dalle 8.00 alle 13.00
premioilfiore@comune.chiesinauzzanese.pt.it