mercoledì 3 giugno 2020

Il Comune Informa

Il Comune Informa

15
Pubblicato il 15 novembre, 2017 21:41
Google+ Pinterest LinkedIn

Nell’ultimo consiglio comunale di Chiesina Uzzanese sono state approvate delle modifiche al Regolamento comunale di Polizia Municipale. In particolare sono state recepite le norme contenute nella legge 48/2017, recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle citta’”, che ha convertito il D.L. 14/2017 ovvero il cosiddetto decreto Minniti che ha introdotto nuovi strumenti atti a garantire il decoro e la sicurezza delle città. Nel regolamento comunale sono stati indicati i luoghi, piazze, scuole e plessi scolastici, parchi e giardini, dove coloro che mettono in atto determinati comportamenti illeciti o comunque contrari alla pubblica decenza,oltre alle sanzioni pecuniarie previste, possono essere oggetto di un ordine di allontanamento (il daspo urbano) la cui durata per la prima volta è di 48 ore. Nei casi di reiterazione di certe condotte il questore può disporre, con provvedimento motivato, il divieto di accesso alle aree in questione per un periodo non superiore a 6 mesi. Se si tratta di persone condannate, con sentenza definitiva o confermata in appello negli ultimi 5 anni per reati contro la persona o il patrimonio, il questore può estendere la durata del divieto di accesso da 6 mesi a 2 anni. Altre modifiche apportate al regolamento riguardano l’utilizzo dei cannoni spaventapasseri e sono state introdotte disposizioni riguardanti gli animali da reddito e da cortile. Viste le problematiche legate all'abbandono presso i nostri cassonetti di rifiuti provenienti da altri comuni, è stato reintrodotto nel nostro regolamento il divieto ai cittadini non residenti nel Comune di Chiesina Uzzanese di conferire rifiuti all’interno dei cassonetti presenti sul territorio comunale. Naturalmente sono equiparati ai residenti i titolari di attività ed i proprietari di beni immobili situati nel comune. Sempre in tema di sicurezza il Comune di Chiesina Uzzanese ha partecipato ad un bando regionale per il finanziamento di un progetto che, se finanziato, prevede l'ampliamento del sistema di video sorveglianza già esistente sul territorio. In particolare sono previste quattro telecamere con ottica fissa, che si andranno ad aggiungere alle dieci già esistenti, e quattro unità di varco, per controllare le principali strade di accesso al comune, composte da due telecamere, una per la lettura targhe ed una per panoramica della zona. Ovviamente queste nuove telecamere si integreranno con quelle esistenti e, grazie anche al prossimo arrivo della fibra per quanto riguarda la rete internet, saranno prossimamente collegate direttamente con i carabinieri.

 

Il Sindaco di Chiesina Uzzanese

Marco Borgioli

Link Giornalino
Pubblicato nella categoria: Comunicazioni
Azioni: E-mail | Permalink |