lunedì 9 dicembre 2019

Il Comune Informa

Il Comune Informa

03
Pubblicato il 03 febbraio, 2017 19:37
Google+ Pinterest LinkedIn

 

Si è tenuto Giovedì 2 Febbraio alle ore 11 nella Sala Guelfi del Comune di Chiesina Uzzanese il “Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica” alla presenza del Prefetto, del Sindaco e dei rappresentanti territoriali di tutte le forze dell’ordine.


Dopo una breve introduzione da parte del Sindaco Marco Borgioli sui motivi che hanno portato alla convocazione di questa riunione a Chiesina Uzzanese, il Prefetto Angelo Ciuni ha coordinato i lavori ascoltando le relazioni della Questura, del Comandante dei Carabinieri, del Comandante della Guardia di Finanza, della Polizia Provinciale e della Polizia Comunale.

L’intervento del Prefetto ha sottolineato il fatto che molto spesso la percezione della sicurezza è peggiore dei dati reali in mano alle forze dell’ordine. Questo è dovuto al fatto che per anni la situazione nella nostra area è stata molto benevola e il peggioramento che in questi anni stiamo attraversando, soprattutto dovuto alla condizione socio-economica, ancora non è stato digerito del tutto. Il Prefetto ha sottolineato come ognuno di noi si deve impegnare per segnalare alle forze dell’ordine qualsiasi anomalia.

Proprio quest’ultimo punto è stato ripreso anche dalle relazioni effettuate dai rappresentanti delle forze dell’ordine oltre ad aver fatto una panoramica generale della situazione di Chiesina Uzzanese e dei reati. I dati dimostrano un calo dei reati del 40% dal 2015 al 2016 (-30% per quanto riguarda i reati contro il patrimonio. Il pattugliamento sul territorio è costante e il sistema di videosorveglianza installato dal Comune, già più volte utilizzato e grazie al quale sono state portate a termine indagini, è parte integrante e fondamentale di questo controllo al quale partecipa fattivamente anche l'Associazione Nazionale Carabinieri. Le forze dell’ordine hanno invitato i cittadini a collaborare con lo Stato sporgendo doverosa denuncia quando si subisce un reato, denuncia fondamentale per evitare che le forze dell’ordine abbiano le mani legate.


Così come voluto dal Sindaco, al tavolo hanno partecipato rappresentanti del comitato nato dalla manifestazione sulla sicurezza che è stata realizzata a fine 2016 ed il Presidente dell'associazione ESA di Chiesina Uzzanese che hanno posto alcune domande e riflessioni al Prefetto e alle forze dell’ordine sostenendo la volontà di collaborare con l’Amministrazione per migliorare il controllo sul territorio in un progetto di dieci punti, che comprende anche il controllo di vicinato, che sarà sottoposto al vaglio della Prefettura.

 

(Foto Nucci)

 

Link Giornalino
Pubblicato nella categoria: Comunicazioni
Azioni: E-mail | Permalink |